Dolcetto per Edith

Scriversi con amici lontani è un modo sano per usare social network. Io condivido un sacco di cose e di foto, ma sento che le parole dette in sincerità sono una manna per tutti quelli che come me hanno lasciato gli amici in un altro Paese… o come nel caso di Edith, si son allontanati già da tempo… da molto prima del mio trasloco in Svizzera. La cosa bella dei traslochi è che ti insegnano ad apprezzare l’amicizia sincera. Sono al quinto trasloco in tredici anni e di amiche ne ho perse tante, proprio per questo ho scoperto che le migliori son quelle che non ti fanno sentire lo scorrere del tempo… Quelle che non ti dicono “perchè non mi hai cercata? ma dov’è che sei finita? mi potevi almeno fare gli auguri! ma da quanto tempo sei mamma… non mi dici nulla?” Amo le persone che si sentono fiduciose nei miei confronti, per me il tempo è irreale, non conta mai troppo nelle relazioni vere. Si, Edith è una amica che condivide quest’idea insieme a me, è una persona bella e sincera. Ciao cara! Un abbraccio! 😉 Questa cremina è per lei, perchè credo che sia golosa quanto me!
Ed è una merenda perfetta per tutti i nostri bimbi golosi che mangerebbero solo dolci!

Ingredienti:
due patate dolci di media grandezza, cotte e sbucciate
yogurt alla vaniglia (vanno bene anche il latte di riso, di avena ecc.)
malto di riso (io che non sono vegan ho usato anche il miele di castagno del mio suocero)
scaglie di cioccolato bianco e nero per decorare

Procedimento:
velocissimo: prendere le patate dolci cotte e sbucciate e mixarle con lo yogurt alla vaniglia. Miscelare bene fino ad ottenere una cremina fine. Versare il tutto in una bella coppetta e decorare con il miele di castagno, o con il vostro dolcificante preferito, ed aggiungere le scaglie di cioccolato. Buono, no?! Alle mie bimbe è piaciuto da matti, l’ho provato anche con il latte di riso, senza lo yogurt, ed è delizioso anche così! Provate, provate! E’ un dolcetto veloce, sano e equilibrato!


Qui sopra Diana mentre se lo sbaffa!
Ciao Edith, mi ha fatto piacere sentirti! 🙂

Annunci

2 pensieri su “Dolcetto per Edith

  1. rumorfree

    hai proprio ragione ed è bellissimo quello che scrivi…del resto del mio momentaneo trasloco ti ho già detto..e anche in passato è stato un ottimo modo (sebbene spesso doloroso) per capire chi fosse un amico davvero. Quando la distanza è soltanto fisica il resto non conta, il bene resta. Ogni tanto però è bello anche riuscire ad azzerarle le distanze è solo che spesso mi sono trovata in situazioni in cui la volontà era solo da una parte (la mia!) (anche nei banalissimi 30 km firenze-pistoia!!!). E poi invece ci sono le amicizie speciali, quelle che neanche il tempo può logorare. Proprio ieri ho rivisto una cara amica dopo tantissimi anni, e sembrava nulla fosse cambiato. Ci siamo raccontate e confortate come in passato, soltanto con qualche anno in più!
    Ad ogni modo capisco quanto significhi questo dolcetto..e poi..adoro le patate dolci 😉

    Rispondi
    1. Acquaviva Autore articolo

      Claudia, quando vorrai un pò di montagna ricordati dell’invito che ti sto per fare: “vieni quando voi, sarai sempre la benvenuta!” Un pò di schiettezza e simpatia toscana ci farà piacere!”… non scherzo, ora che sei libera (credo) avrei più tempo! 🙂

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...